Stampanti InkJet

Le stampanti inkjet sono il futuro, ma anche il presente

 

Parliamo di stampanti Inkjet: la società di ricerche di mercato IDC stima che il settore delle stampanti inkjet sia destinato a crescere rapidamente nei prossimi anni, man mano che le aziende scopriranno i vantaggi della stampa inkjet rispetto alla tecnologia laser leggere, fino a rappresentare il 34% del mercato totale della stampa per ufficio entro il 2019. L’adozione di stampanti inkjet negli uffici sta aumentando del 13% all’anno, a fronte di una crescita annua di appena il 2% delle laser.

Perché il futuro è inkjet?

La tecnologia inkjet consente di ottenere, con due cartucce per colore, un numero di stampe fino a quattro volte e mezzo superiore rispetto alle stampanti laser.

Le stampanti inkjet sono fino a tre volte e mezzo più veloci delle stampanti laser nella stampa della prima pagina e consentono di ridurre fino a due terzi il tempo necessario per interventi di manutenzione tadalitaliana, perché il meccanismo di stampa è più semplice e utilizza meno fasi e meno componenti. Questa tecnologia richiede interventi meno frequenti rispetto alle stampanti laser, e ha un meccanismo di stampa più semplice. Quindi è più affidabile.

La tecnologia inkjet fornisce stampe di qualità professionale grazie a un controllo preciso sulla forma e sul volume delle gocce d’inchiostro, oltre a ridurre la maggior parte dei rifiuti associati alla stampa e consuma fino all’82% di energia in meno rispetto alle fotocopiatrici e stampanti laser. Altro aspetto non da poco, sempre se parliamo di inquinamento (stavolta acustico), è che le stampanti inkjet risultano fino al 18% più silenziose rispetto alle laser (29,42 dBA contro i 38,88 dBA).

 

Chi investe nell’inkjet?

Non è un caso che Epson, azienda di primo piano nella tecnologia, con una lunga storia e una elevata competenza nelle tecnologie di stampa, visive, indossabili e robotiche, abbia annunciato che aver puntato già da qualche anno sulla tecnologia inkjet stia dando i suoi frutti, dal momento che, nel 1° trimestre del 2017, questo segmento è arrivato a rappresentare il 40% del mercato europeo delle soluzioni per l’ufficio. Questa notizia arriva in un momento in cui gli analisti parlano di consolidamento del settore a seguito di una contrazione generale del mercato delle soluzioni di stampa anche se, in alcuni casi, risulta essere redditizio e ad alto valore. Epson, che si è focalizzata sulla tecnololgia inkjet per la sua estrema flessibilità e per la sua capacità di offrire vantaggi aziendali specifici che vanno oltre quelli raggiungibili con le altre tecnologie disponibili sul mercato, prevede un’ulteriore crescita sia per il prosieguo del 2017 sia negli anni a venire.

L’impegno di Epson sulla tecnologia inkjet, dimostrato dall’investimento di 400 milioni di euro in nuovi impianti di produzione in Giappone e in altri Paesi, continua con una nuova iniezione di investimenti per 185 milioni, destinati nello specifico allo sviluppo della tecnologia inkjet PrecisionCore nei prossimi tre anni. Il lancio della linea di multifunzione Workforce Enterprise (stiamo parlando di una 100 pagine al minuto) all’inizio dell’anno risponde alla richiesta del mercato di soluzioni inkjet ad alta velocità che, secondo la società di analisi IDC, saranno estremamente redditizie.

(Per chi non lo sapesse, IDC è una società leader mondiale in ricerca, consulenza ed eventi in ambito ICT e innovazione digitale).

IDC prevede inoltre che entro il 2021 il mercato complessivo delle soluzioni inkjet crescerà a un tasso di crescita annuale composto del 5,6% (CAGR) in Europa Occidentale. Secondo IDC, l’impatto della tecnologia inkjet nel mercato delle soluzioni per l’ufficio continuerà a sottrarre spazio alla tecnologia laser che, nelle categorie delle soluzioni monocromatiche e a colori, dovrebbe contrarsi, rispettivamente, del 5,1% e del 4,3%.

 

Insomma, la tecnologia inkjet sta superando tutte le altre in termini di prestazioni e di efficienza. La stampa continua a essere una parte importante della nostra vita, in ufficio e a casa, e le aziende che decidono di investire in soluzioni inkjet possono ridurre i rifiuti fino al 99%, consumare il 96% di energia in meno e ridurre i tempi di manutenzione e intervento del 98%. Molte aziende infatti stanno iniziando a vedere i vantaggi economici, ambientali e sociali di questa tecnologia, come risulta evidente dai dati di vendita delle soluzioni inkjet in Europa.