Stampa Ecologica

La tecnologia di stampa non deve essere a spese del Pianeta

Tra il 1603 e il 1867, il Giappone ha vissuto quello che viene chiamato il periodo Edo, durante il quale la società era un sistema a circuito chiuso ecologicamente sostenibile. Ciò significa che tutti i rifiuti venivano reimpiegati nella produzione e gli oggetti vecchi venivano riparati invece che sostituiti. In un mondo pieno di prodotti come quello di oggi, si sta tornando a questo ideale, ma un sistema a rifiuti zero è davvero possibile nel mondo moderno, considerando soprattutto che sempre più persone vivono nelle aree urbane e lavorano negli uffici? Il fatto che l’era Edo sia finita da un bel po’, non significa che non dobbiamo più tenere conto delle conseguenze che le nostre decisioni aziendali, come quelle riguardanti le tecnologie, hanno sul pianeta.

Le aziende di tutto il mondo hanno varie possibilità per migliorare la sostenibilità delle loro operazioni e il tutto non si riduce a un solo fattore. Oggi, per essere sostenibili le aziende devono concentrarsi sul trovare il giusto equilibrio fra i risultati finanziari, ambientali e sociali delle loro attività, per avere successo devono migliorare la loro tripla bottom line. I governi stanno dando sempre più importanza all’impatto ambientale delle aziende tramite le normative, ad esempio la direttiva dell’UE sull’efficienza energetica che richiede alle aziende di grandi dimensioni di effettuare audit energetici almeno ogni quattro anni. Così, oggi le aziende devono fare una scelta.

Oggi p necessario l’innovare per iniziare a chiudere il cerchio nelle soluzioni offerte ai propri clienti: prodotti più leggeri, piccoli ed efficienti che utilizzano meno risorse e riducono i consumi energetici sono un passo nella giusta direzione. Il futuro della stampa aziendale deve essere sostenibile: la soluzione è la tecnologia a getto di inchiostro con sistema “a freddo”.

 

Ecco perché: la tecnologia a getto d’inchiostro ora supera quella laser in tutte le valutazioni riguardanti la sostenibilità e nella maggior parte dei test di efficienza, e le aziende stanno cominciando a rendersi conto del valore aggiunto di questa tecnologia. È in grado di ridurre i rifiuti fino al 99%, con emissioni di CO2 inferiori rispetto alla soluzione laser, e usa il 96% di energia in meno. Contestualizzando questi dati: se tutte le aziende passassero domani alla stampa a getto d’inchiostro, verrebbe risparmiata energia a sufficienza per alimentare almeno mezzo milione di case in tutta Europa.

Dalla progettazione fino all’ingresso nel processo di riciclo, tutti i prodotti dovrebbero essere sviluppati tenendo presente un ciclo di vita ecologicamente sostenibile. Tuttavia, come accade per tutti i fattori di cambiamento, questi miglioramenti a livello di sostenibilità possono tradursi in un guadagno concreto per l’ambiente solo se le aziende continuano a passare a innovazioni più pulite, come la tecnologia a getto d’inchiostro. La tripla bottom line prevede che vengano considerati i tre elementi davvero importanti nel business: Profitto, Persone e Pianeta (le tre P). La nostra azienda quante ne considera, in tutta coscienza?